La Collina degli Elfi

Dona ora

Il “Metodo Collina” secondo gli esperti: la Dott.ssa Maria Montanaro

Durante il convegno dello scorso 20 maggio, La Collina degli Elfi ha avuto la possibilità di raccontarsi e di incontrare importanti personalità ed esperti del settore oncologico pediatrico italiano. Tra questi, la dott.ssa Maria Montanaro, psicologa e psicoterapeuta, che gentilmente si è prestata a rispondere ad alcune nostre domande.

Dott.ssa Montanaro, secondo la sua esperienza, quali sono i principali bisogni di un bambino o una bambina che hanno superato una malattia oncologica?

La guarigione di un bambino con patologia oncoematologica non include solo quella fisica, ma anche quella “emotiva e sociale”, che spesso richiedono una presa in carico olistica anche dopo la fine delle cure. La malattia, infatti, può lasciare delle cicatrici dal punto di vista psicologico anche dopo lo stop terapia, che necessitano di una “riabilitazione psicofisica”, al pari, se non addirittura più complessa di quella del percorso di cura.

Quale ruolo gioca la famiglia nel percorso di recupero?

La famiglia rappresenta la “prima rete relazionale” del bambino, in cui la malattia viene vissuta in modo globale con interessamento dei rapporti tra tutti i membri. Come nella fase di diagnosi, anche in quella del recupero la famiglia gioca un ruolo importante come alleato e co-terapeuta, richiedendo un coinvolgimento attivo nella co-costruzione e coinvolgimento nelle attività progettuate ed attuate.

Quali sono gli aspetti del “modello Collina” che secondo lei permettono un recupero più completo?

Credo che la presa in carico globale ed integrata di tutto il nucleo familiare, con obiettivi ed attività mirate a seconda degli specifici bisogni emersi in fase di assessment iniziale sia l’aspetto più interessante della proposta di Collina.

Inoltre, la progettazione e realizzazione di attività che stimolano la “parte sana” del bambino e gli restituiscono la sua dignità di “persona oltre la malattia”, soprattutto quelle che promuovono il contatto e l’immersione nella bellezza della natura

E i risultati più importanti si notano, basta guardare i progressi riscontrati e riportati dalle famiglie nel giro di una sola settimana.

Ringraziamo la dott.ssa Montanaro per essere stata presente al convegno de La Collina degli Elfi, un’occasione per noi speciale e unica per mostrare il nostro impegno e i frutti tangibili del percorso di recupero.