La Collina degli Elfi

Dona ora

Seminiamo relazioni. Ogni giorno…

Siamo finalmente ritornati nelle scuole!

Questa è la bellezza ma anche la sfida, ormai rodata da parecchi anni, di presentarci ai ragazzi e ragazze delle scuole superiori(licei e scuole di orientamento professionale) principalmente di Alba, ma anche della provincia di Asti. Entrare nelle aule, come ospiti speciali già preannunciati, è un dejavù che anche quest’anno ha avuto il sapore di una piacevole accoglienza. I nostri incontri informativi hanno potuto riprendere vita ad aprile, grazie alla  disponibilità e sensibilità degli insegnanti, e si sono focalizzati nella scuola di formazione professionale APRO di Alba, coinvolgendo ragazze e ragazzi con un’età compresa tra i 16 e i 18 anni. L’obiettivo è sempre quello di creare nuove sinergie di conoscenza e di contaminazione reciproca, ma soprattutto destare interesse, emozionare ed emozionarsi. Con il supporto di un video abbiamo fatto entrare i giovani nei momenti di quotidianità dell’accoglienza in Collina rendendoli partecipi, attraverso le immagini, di cosa vuol dire per le nostre famiglie essere ospitate per una intera settimana in un contesto naturale ricco di attività diversificate gestite da professionisti e volontari e circondato dai nostri inseparabili amici animali.  

L’invito a farci domande non si è fatto attendere e anche la testimonianza di un ragazzo presente in classe ha fatto venire fuori quella parte più emozionale che c’è dietro al lungo percorso di uscita e di guarigione dalla malattia (“l’ho vissuta da vicino ed è una malattia che ti mette duramente alla prova e quindi quello che offrite è veramente importante“). Siamo speranzosi che da tali incontri possa essere germogliata curiosità e chissà se, nel futuro prossimo, potrà far scattare in qualcuno di loro la scintilla per intraprendere un percorso come volontario alla Collina. 

Ma il mantenere legami con le realtà educative del territorio vuol dire anche aprire le porte della Collina alle scolaresche delle scuole primarie e dell’infanzia per trascorrere tutti insieme piacevoli incontri di svago e riflessione.

Nel mese di maggio abbiamo dato il via a tre giornate che hanno coinvolto  bambini e insegnanti delle scuole primarie di Neive e di Castagnito e della scuola dell’infanzia di Castellinaldo. Il gioco è stato il filo conduttore del percorso sensoriale che ha fatto scoprire ai bambini la bellezza del relazionarsi con gli animali. Piccole ed emozionanti tappe dove ognuno di loro ha potuto immedesimarsi nella corsa di un cavallo scavalcando “balot” di fieno, o nel balzo di un coniglio saltando a piedi uniti sopra orme giganti. Un modo per avvicinarsi ed entrare in contatto con il mondo reale animale con estrema delicatezza e in punta di piedi, usando il linguaggio del corpo come viatico della relazione. Giornate cariche di energia che hanno lasciato porte aperte per progettare altre iniziative di crescita collettiva.

E come non farci coinvolgere anche in un progetto in divenire con le biblioteche del territorio, un’idea nata dall’entusiasmo di alcuni volontari di far “librare” attraverso la lettura i bambini in mondi fantastici e immaginifici. Le lievi e calde voci li accompagneranno a prendere coscienza che la realtà è una favola da costruire tutti quanti assieme.  

Oggi abbiamo seminato. Un gesto atavico, semplice e naturale che ci accompagnerà nel nostro percorso di crescita. Ogni giorno. Con cura e attenzione.